Sei qui: Home Page | Affitti

Interni Intelligenti

Interni Intelligenti: percorsi di co-housing per una Reggio Emilia ancora più città universitaria.
Cercasi appartamenti per affitto esclusivo a studenti universitari fuori sede.
La Betulla inizia il progetto operativo di Interni Intelligenti chiedendo ai soci se abbiano immobili sfitti da valorizzare garantendo opportunità reddituali soddisfacenti, in un quadro di sicurezza.
La cooperativa sta predisponendo un servizio finalizzato all’affitto di posti letto per studenti universitari provenienti da altre province ma frequentanti i corsi dell’università di Reggio Emilia. La Betulla sta cercando soci e proprietari che vogliano affittare appartamenti, monolocali ad uno o più studenti universitari.

Punti di forza:

- Liberati dai problemi gestionali
- Utenze a carico dell'affittuario
- Possibilità di servizi e certificazioni
- Possibilità di utilizzo della cedolare secca

Se siete interessati a verificare le potenzialità del vostro immobile e le condizioni del servizio che La Betulla vi propone, vi chiediamo di inviare una mail a info@labetulla.it indicando nome, cognome, cellulare e indirizzo avente oggetto: Affitto abitazioni per studenti universitari. Sarete contattati dai nostri uffici per fissare un incontro esplicativo.
Oppure chiamare i nostri uffici al numero: 0522-290711

Come è nato il progetto:
La cooperativa di abitazione La Betulla con la partecipazione di Caire-pro e Playwood, coordinati da Innovazione Cultura e Società hanno realizzato il workshop "Interni Intelligenti" presso lo spazio Gerra di Reggio Emilia.
Nascita del progetto
Il primo obiettivo del progetto - coinvolgere giovani laureati e laureandi creativi - è stato raggiunto con il sostegno di Unimore e del Comune di Reggio Emilia. Veronica Casali, Gabriele Giglioli, Mirko Incerti Fornaciari e Samuele Verucchi hanno concluso la fase di introduzione basata su quattro tavoli di lavoro che hanno affrontato vari temi legati alla progettazione di co-housing intelligente: strumento cooperativo come punto di contatto tra domanda e offerta; come disegnare e fotografare il mercato del co-houser; quali spazi abitativi minimi sono necessari per garantire un'offerta adeguata; come realizzare interni modulari; ragionare contemporaneamente sulla sostenibilità sociale e sui servizi a corollario. Tramite la somministrazione su piattaforma google sono stati raccolti  170 questionari validi facendo emergere la necessità di coabitazione degli studenti fuori sede. Sono stati disegnati i margini della loro soddisfazione attuale; delineato le richieste di miglioramento della domanda; sottolineato i punti di criticità legati all'offerta  e ai servizi. Hanno inoltre affrontato la fase di analisi insieme a Urbano Camalatti, Stefano Guerrieri, Lorenzo Villa che porterà ad  ulteriori fasi progettuali.
Roberto Meglioli Sociologo, direttore del progetto, ricorda che la cooperativa La Betulla ha sostenuto la creazione dell'ateneo a partire dagli anni '90; dopo i positivi risultati  realizzati da Unimore occorre impegnarci  con il contributo di tutte le parti economiche, sociali e pubbliche nella realizzazione di una Reggio Emilia maggiormente città universitaria. Interni Intelligenti ha dimostrato che questo segmento di neo cittadini, gli studenti fuorisede, sono una coorte specifica che esprime la necessità del diritto ad abitare tramite lo strumento della co-abitazione.
Paolo Genta Ing. di Caire-pro cooperativa architetti e ingegneri  in una visione legata allo sviluppo di Reggio Emilia basata su un'economia della conoscenza, ritiene che i risultati dell'indagine confermino che la città così come i suoi spazi pubblici e privati debbano essere ridisegnati e riqualificati. Questa sarà un'attività utile e necessaria sia a far sbocciare le menti universitarie sia a farle rimanere radicate nella Reggio Emilia del prossimo futuro.